1

App Store Play Store

Novara agora ragazzi

NOVARA- 23-05-2022-- Sono ottimi i risultati incassati dal laboratorio di supporto all’apprendimento Agorà dei ragazzi, proposto agli alunni delle medie dell’Istituto Bottacchi al centro di piazza Donatello a Novara.

"Questi mesi e settimane con voi sono state bellissime e spero di rincontrarvi ancora e ancora", "Vi ringrazio per tutte le lezioni e le spiegazioni che mi avete dato", "Da quando ho iniziato questo laboratorio ho iniziato a prendere voti migliori": sono solo alcuni tra i messaggi lasciati nel questionario di valutazione proposto alla fine di questo anno agli alunni. Il questionario è stato preparato da Christian Di Stefano, uno dei volontari che da ormai più di un anno animano l'iniziativa, sostenuta dalle associazioni "Attiva la mente...e il corpo Aps", "Agorà Donatello" e "TessereTerritori". Un gruppo trasversale di studenti delle superiori e dell’università ed adulti provenienti dal mondo della scuola che a partire dalla primavera scorsa si sono messi a disposizione per attività di aiuto nei compiti a beneficio dei più giovani del quartiere Rizzottaglia. 

“Il laboratorio ha avuto come principali scopi quello di fornire un supporto all'apprendimento e un'occasione di incontro e di socialità, in un tempo, quello della pandemia, che ha messo a dura prova le relazioni – spiega Raffaella Pasquale, coordinatrice pedagogica dell’iniziativa – L’Istituto Bottacchi ci ha segnalato 18 ragazzi di prima e seconda media che avevano una storia di discontinuità scolastica; tra loro anche studenti di origine straniera, arrivati in Italia poco prima del lockdown e quindi che avevano avuto poche occasioni di sperimentare l’italiano fuori da scuola”.

A partire da aprile 2021 i ragazzi il laboratorio Agorà dei Ragazzi è stato ospitato nei locali del centro polifunzionale di Piazza Donatello, fulcro da anni di progetti di partecipazione e rigenerazione “dal basso” del quartiere Rizzottaglia, grazie alla progettazione avviata fin dal 2013 dall’Associazione Territorio e Cultura. A febbraio, dopo alcune settimane di interruzione delle attività per ragioni legate alla pandemia, il laboratorio ha ripreso le attività nei locali della scuola secondaria di via Juvarra. Fondamentale il rapporto con la scuola, in particolare con i docenti dei ragazzi che accedono al laboratorio: "Oltre a segnalarci i ragazzi che necessitano un supporto ci danno riscontri, feedback e indicazioni importantissime per orientare e rendere efficace il nostro lavoro” ha spiegato la dottoressa Raffaella Pasquale all'incontro che si è tenuto il 14 maggio 2022 in Piazza Donatello per fare un bilancio di fine anno con i referenti e alcuni volontari e operatori  impegnati in questa attività.

L'incontro è stato promosso presso il centro polifunzionale di Piazza Donatello dall'Associazione Territorio e Cultura ODV nell'ambito del progetto emblematico "Costellazioni urbane", coordinato dal Comune di Novara e supportato dalla Fondazione Cariplo. Presente anche Rossella Grandi, psicologa e coordinatrice di un'iniziativa analoga di supporto all'apprendimento che da anni si tiene nello spazio Nòva, alla ex Caserma Passalacqua. "E' stato molto importante - spiegano gli organizzatori Giacomo Balduzzi e Davide Servetti - riflettere insieme su questa iniziativa, valorizzando anche l'esperienza e il punto di vista di chi opera in altri contesti con le medesime finalità. Sono nate anche ipotesi di nuove collaborazioni in futuro, in particolare nell'ambito della formazione degli operatori e della valutazione d'impatto". L’intenzione è infatti proseguire con un’esperienza che ha lasciato molto ai ragazzi del quartiere. Come H., 12 anni, arrivata poco più di un anno fa dalla Tunisia che racconta sorridendo di aver finalmente conosciuto altri ragazzi oltre ai compagni di classe ed aver avuto un supporto fondamentale nello studio. O come P., che prima aveva lo sguardo fisso sul banco ed ora gioca con i compagni, dopo aver fatto i compiti.