1

App Store Play Store

carabinieri 112

ARONA - 14-01-2022 -- Ai carabinieri del Radiomobile di Arona che, entrando in casa, l'hanno sorpreso in soggiorno, non ha opposto resistenza. I militari, entrati dalla finestra e dalla porta d'ingresso forzate, hanno acceso le luci e lui, che cercava di nascondersi, è finito in manette per tentato furto aggravato.
È accaduto la scorsa notte in via Mottarone ad Arona, una parallela alla statale 33.
Un residente, notando un uomo scavalcare il cancello della villetta dirimpetto la sua abitazione, alle 23,40 ha telefonato al 112. Due pattuglie sono arrivate in pochi minuti, a effrazione appena consumata. Ed è così che hanno colto in flagrante, scoprendo che aveva raccolto l'argenteria vicino all'ingresso, un 34enne aronese.
L'uomo è stato arrestato per tentato furto aggravato e gli sono state sequestrate un paio di forbici che aveva in tasca.
In quella casa, di proprietà d'una famiglia d'origine aronese che lavora a Milano, s'era già verificato un furto a inizio novembre.
L'arrestato oggi è stato condotto in Tribunale a Verbania. Difeso dall'avvocato Valeria Sannella, ha scelto di non sottoporsi a interrogatorio. Il giudice Beatrice Alesci ne ha convalidato l'arresto, accogliendo la misura chiesta dal pm Chiara Radica, gli arresti domiciliari, e rinviando il processo per direttissima alla prossima settimana.