1

telecamere ztl

CASTELLETTO TICINO - 17-10-2020 -- La giunta comunale

di Castelletto Ticino ha approvato un atto di indirizzo  per l'accesso ai contributi statali per l'installazione di sistemi di videosorveglianza. E' infatti intenzione del Comune, come si legge nel docum,ento pubblicato all'albo pretorio "rafforzare le azioni di prevenzione e di contrasto alle forme di illegalità presenti nel territorio Comunale con particolare riguardo al tratto di SS 33 che vede la presenza e la concentrazione di numerose attività commerciali, il tratto di SS 32 all’altezza dello svincolo autostradale A26 i varchi di accesso al centro cittadino dalla S.P. 28, ed S.P. 30 , i varchi di accesso alla strada comunale denominata via Beati che corre parallela alla SS 33 ed è collegata attraverso n. 3 cavalca ferrovia (Via Beati, via Fermi, via Riale), le vie di accesso al centro storico cittadino via San Carlo, via Valle Nord e via Gramsci nonchè via XXV Aprile ove vi sono gli ingressi ed uscite dei plessi scolastici A. Frank e Belfanti. Verrà data attenzione alle frazioni più isolate installando una telecamera di lettura targhe in fraz. Glisente una in Fraz. Cicognola, una in loc. “Buzzurri” con due telecamere di contesto ed una nel tratto finale di via Sivo. Telecamere di contesto verranno invece installate in alcuni punti ritenuti sensibili quale l’area del “porto” e la zona delle spiagge anche in un’ottica di monitoraggio del livello del lago e del Ticino e l’area prospiciente l’oratorio. Obiettivo generale è istituire dei portali che monitorino l’accesso e l’uscita dei veicoli nel territorio comunale mediante l’uso in concomitanza di telecamere di lettura targhe e di contesto".  Il sindaco è stato quindi autorizzato dalla giunta a presentare istanza, tramite la Prefettura, al Ministero dell'Interno per l'ammissione al finanziamento previsto dalla legge. Per la realizzazione del progetto si prevede un costo complessivo di € 153.776,12 di cui si chiederebbe al Ministero un finanziamento di € 107.643,28.