1

goletta gozzano

GOZZANO - 09-07-2020 -- Lago d'Orta promosso

dal monitoraggio della "Goletta dei Laghi" di Legambiente. I dati, relativi non solo al lago d'Orta, ma anche a quello di Avigliana e Viverone, sono stati resi noti questa mattina, giovedì 9 luglio, al Lido di Gozzano. Erano presenti: Giovanna Mulatero direttrice Arpa Piemonte Nord Orientale, Gianluca Godio Sindaco di Gozzano, Aldo Marchetto direttore Cnr Irsa Verbania, Pietro Volta ittiologo Cnr, Silvia Galafassi ricercatrice Cnr, Valerio Cappello comandante gruppo Carabinieri Forestali del territorio, Giorgio Angeleri sindaco di Orta, Agostino Fortis sindaco di San Maurizio d’Opaglio, Ivan De Grandis Provincia di Novara.

Il monitoraggio di Legambiente non vuole sostituirsi ai controlli ufficiali, ma punta a scovare le criticità ancora presenti nei sistemi depurativi per porre rimedio all’inquinamento dei nostri laghi, prendendo prevalentemente in considerazione i punti scelti in base al “maggior rischio” presunto di inquinamento, individuati dalle segnalazioni dei circoli di Legambiente e degli stessi cittadini attraverso il servizio SOS Goletta. Il monitoraggio delle acque in Piemonte sono stati eseguiti gli scorsi 25 e 30 giugno dai volontari dell'associazione.

I parametri indagati sono microbiologici (Enterococchi intestinali, Escherichia coli) e vengono considerati come “inquinati” i campioni in cui almeno uno dei due parametri supera il valore limite previsto dalla normativa sulle acque di balneazione vigente in Italia (Dlgs 116/2008 e decreto attuativo del 30 marzo 2010) e “fortemente inquinati” quelli in cui i limiti vengono superati per più del doppio del valore normativo.


Nessuno dei due punti presi in considerazione sul Lago d’Orta è risultato oltre i limiti di legge. Si tratta del Lungo lago Beltrami nel Comune di San Maurizio d'Opaglio e di quello sulla Strada Provinciale 229 di via Novara 42 “spiaggetta tra 2 ville”. Non così per quanto riguarda i laghi di Avigliana e Viverone.

Quella di oggi è stata anche l’occasione per presentare i dati relativi al monitoraggio della presenza di microplastiche nelle acque dei laghi realizzato   anche nell'edizione 2019 grazie alla collaborazione con ENEA e IRSA/CNR, focalizzando l'attenzione sull'apporto degli impianti di trattamento delle acque reflue e del campionamento in colonna d’acqua. Dallo scorso anno infatti è stato introdotto anche il campionamento in colonna d’acqua, per stimare la presenza di microplastiche fino a 50 m di profondità. Nel 2019 nel lago d’Orta sono stati prelevati 2 campioni. La media rilevata è pari a 838.441 particelle per chilometro quadrato di superficie. In colonna d’acqua è stato rilevato un dato medio di 0,32 particelle per metro cubo di acqua filtrata.

Partner di Goletta dei laghi 2020 sono CONOU, Consorzio Nazionale per la Gestione, Raccolta e Trattamento degli Oli Minerali Usati, e Novamont, azienda leader a livello internazionale nel settore delle bioplastiche e dei biochemicals. Media partner della campagna è invece La Nuova ecologia.

orta viverone avigliana