1

monte san salvatore massino

MASSINO VISCONTI - 14-03-2019 - Anche la Parrocchia

Purificazione di Maria Vergine di Massino Visconti ha ottenuto un contributo di 150.000 euro per interventi di restauro e valorizzazione del primo lotto del complesso di Monte San Salvatore. L'importo è stato erogato nell'ambito degli Emblematici 2018 di Fondazione Cariplo e Fondazione Comunità Novarese. "Il complesso di San Salvatore, le cui origini sono fatte risalire all’XI secolo, si trova in posizione isolata ed elevata sul monte omonimo (chiamato in antichità Bivilione, ossia “grandi betulle”). La sua composizione attuale è il risultato degli adattamenti e delle trasformazioni subite nel corso dei secoli, che è possibile leggere nella spiccata irregolarità architettonica, causata anche dalla forte pendenza del terreno sul quale fu edificato. Il complesso giunto ai giorni nostri è composto dalla chiesa dedicata a San Salvatore con l’altare della Madonna della Cintura, dalle due cappelle disposte nel piazzale e dedicate alla Crocefissione e a San Uguccione, dalle tre cappelle dedicate a San Quirico, a Santa Margherita e a Maria Maddalena e dal piccolo convento. L’assenza di manutenzione o l’attivazione di interventi non appropriati hanno aggravato le conseguenze dell’azione degli agenti atmosferici o dell’erosione naturale del terreno, determinando uno stato generale di degrado che è urgente contrastare. L’intento della Parrocchia è procedere al risanamento del complesso, affiancando azioni di valorizzazione che mirino a potenziare gli itinerari turistici e, di conseguenza, l’accessibilità alle eccellenze culturali e paesaggistiche del territorio circostante. Quattro i lotti programmati: 1) Cappelle absidate (San Quirico, Santa Margherita e Maria Maddalena); 2) chiesa e campanile; 3) piazzale e cappelle; 4) contenimento della scarpata. Il progetto proposto riguarda il primo di questi lotti"