1

parcheggio strisce bluNOVARA - 13-03-2018- Il Comune di

Novara, dopo le segnalazioni da parte dei cittadini, ha deciso di approfondire la situazione legata alle app per la sosta a pagamento in città. Lo ha reso noto il sindaco Alessandro Canelli che ha precisato che "il servizio non dipende né è stato autorizzato dal Comune di Novara". Canelli ha sottolinato inoltre che "La società “NordOvest parcheggi”, alla quale compete la gestione della sosta a pagamento in città, ha a suo tempo incaricato "SostaFacile" di gestire il servizio di pagamento mediante smartphone. Nelle scorse settimane “EasyPark”, società già attiva con i propri servizi in circa centocinquantacomuni italiani, ha acquisito “SostaFacile”. Senza comunicarlo a nessuno, “EasyPark” ha quindi applicato le proprie tariffe per il servizio di pagamento tramite smartphone, comprendenti una commissione che arriva a essere di 39 centesimi, cifra elevata se commisurata a quella che può essere una sosta minima di pochi minuti. Preso atto del disagio che questo comporta per chi è solito usufruire del servizio, abbiamo iniziato a lavorare per trovare una soluzione che non gravi sui cittadini". Fra i consigli ai cittadini, quello di non “migrare” da “SostaFacile”, che sarà attiva almeno fino a fine mese, verso il nuovo servizio ed eventualmente, qualora lo si volesse sospendere, ricordiamo che si può ottenere il rimborso del credito residuo. "Nel frattempo - ha spiegato Canelli - tramite “NordOvest parcheggi”, cercheremo di ottenere che “EasyPark” elimini le commissioni, come già avviene in altri Comuni. Siamo già, in ogni caso, al lavoro per sostituire o affiancare eventualmente il servizio con altre applicazioni che offrano condizioni migliori per i Novaresi".