1

novara cupola lato

NOVARA -12-01-2018- Con l'appuntamento

"Il campanile di Benedetto Alfieri per la Basilica di San Gaudenzio: l'arrivo della cultura di corte di Torino", nell'ambito della rassegna "I venerdì dell'arte novarese", si apre ufficialmente oggi, venerdì 12 gennaio, la serie di manifestazioni per la festa patronale di San Gaudenzio, del 22 gennaio. L'appuntamento è in programma alle 17.30 all'Arengo del Broletto.  Relatrice sarà Cecilia Castiglioni della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Biella, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli. Numerose le iniziative collaterali, alla patronale, oltre a questa, fra mostre, presentazioni di libri di autori novaresi, incontri, eventi sportivi, spettacoli teatrali e tanto altro ancora. Il clou della patronale, per quanto riguarda gli eventi principali sono la consegna del riconoscimento ai Benemeriti della Solidarietà ed il conferimento del sigillum di "Novarese dell'Anno" (20 gennaio) ed il concerto ufficiale organizzato dal Comune  con il contributo della Fondazione Banca Popolare di Novara per il territorio, durante il quale il Lions Club Novara Ticino curerà la raccolta di fondi a favore della “Mensa e Armadio del Povero” gestita dai Frati Cappucini di San Nazzaro della Costa di Novara (31 gennaio). Per quanto riguarda il programma religioso, gli appuntamenti principali sabato 20 gennaio alle ore 15 ci sarà l'apertura dello scurolo in Basilca, mentre lunedì 22, giorno di San Gaudenzio, alle 10.30 dopo l'accoglienza del corteo civico e la cerimonia del fiore, sempre in Basilica, il vescovo, Monsignor Franco Giulio Brambilla, presiederà la Santa Messa pontificale. La Diocesi di Novara ha indetto, in occasione dei 1600 anni della morte di San Gaudenzio, l'anno giubilare: lo scurolo, per questo, sarà aperto la domenica per tutto l'anno.